“Sarebbe molto bello se le stelle potessero decidere per noi”. C’è chi crede nel destino, chi nelle scelte e chi invece – come la protagonista della serie “Guida astrologica per cuori infranti” – nelle stelle. La serie ideata da Bindu de Stoppani e tratta dal libro di Silvia Zucca su Netflix Italia torna nella giornata della donna in una seconda stagiona carica di colpi di scena.
In questa seconda stagione ritroviamo la giovane Alice Bassi alle prese con le sue disavventure amorose che diventano funzionali al tono in cui la storia vuole essere raccontata e soprattutto al ritmo incalzante della serie. Alice Bassi è una protagonista garbata che ci racconta il suo mondo fatto di televisione, amore, amicizia e soprattutto oroscopo senza diventare ripetitiva. In particolare, all’interno di questo seconda stagione sono molti gli episodi positivi, tra cui i due giorni nella città dell’amore, Parigi, che – ancora una volta – mescola le carte in tavolo e crea nuovi ed entusiasmanti spunti per interessanti trame per Alice e Davide Sardi di cui, ancora, non è stato reso noto il segno zodiacale.
La serie rinnova – ancora una volta – il rom-com italiano senza uscire troppo dal seminato della sua gloriosa tradizione: “Guida astrologica per cuori infranti” gioca coi cliché senza farli sembrare tali e ricorre alle simbologie zodiacali per proporre una riflessione sul rapporto tra responsabilità e destino. Netflix, anche questa volta, fa centro e sceglie il periodo perfetto per lanciare i 6 episodi conclusivi del ciclo dello zodiaco: in un mondo sottosopra in cui tutti noi ci troviamo spettatori assenti con questa rom-com si riesce a staccare dalla routine quotidiana, perché, si sa, le serie a questo servono. Staccarci dalla realtà e trovare un mondo quanto più verosimile possibile il quale però non ritroviamo nel mondo odierno.
Alice diventa quindi un’eroina inconsapevole che ci spinge tutti a credere nel proprio talento, nei propri sogni, nei propri obiettivi e nelle proprie sensazioni, ma soprattutto alla forza dell’amore, quello vero. Quell’amore unito dalle stelle che né il tempo, né la distanza possono dividere.
Questa seconda stagione di “Guida astrologica per cuori infranti” si conferma – ancora una volta – il successo di un prodotto Netflix diverso dagli altri e che riesce ad aggiungere, episodio dopo episodio, sfumature nuove ed inedite. Aspettiamo – con trepidante attesa – la conferma di una terza stagione che voci di corridoio dicono essere certa.

Flavia Arcangeli