Netflix propone tra le novità di marzo “Yes Day”, una commedia adatta a tutta la famiglia, diretta da Miguel Arteta e tratta dall’omonimo libro per bambini. Jennifer Garner e Edgar Ramírez interpretano il ruolo di due genitori che, dopo continui divieti, decidono di concedere ai figli il giorno del sì, scoprendo che passare da un eccesso all’altro non è mai una buona idea.

Allison non rinunciava mai a nessuna avventura, era pronta a dire sì a qualsiasi rischio pur di vivere una vita piena di emozioni e divertimento. Un sì che dirà anche a Carlos, un uomo incontrato casualmente e con il quale condivide lo stesso stile di vita, infatti, anche lui è pronto a buttarsi a capofitto in ogni situazione. Dopo numerosi altri sì condivisi, tra cui quello all’altare, le cose iniziano a cambiare; passa il tempo e nella loro vita arrivano tre figli che trasformeranno le loro giornate in un continuo no. La figlia adolescente e ribelle Katie, il bambino creativo e appassionato di esperimenti Nando e la piccola Ellie costringono Allison a diventare severa e stabilire numerosi divieti. Quando Allison scopre che i figli la vedono come un dittatore deciderà di seguire il consiglio del loro consulente scolastico e concedergli il giorno del sì, dove a patto di qualche piccola regola essenziale lei e Carlos dovranno rispondere di sì a qualsiasi richiesta dei figli.

Lo sviluppo centrale della storia si basa sulle cinque grandi richieste che vengono fatte ai genitori, insieme a tante altre piccole pretese che metteranno più volte in difficoltà Allison e Carlos. Attraverso questa giornata scopriranno che non deve essere tutto sì o no, ma che bisogna trovare il giusto equilibrio all’interno della famiglia. I genitori impareranno l’importanza di dividersi i ruoli, non facendo ricadere solo su Allison il peso di essere il genitore cattivo, infatti, è compito di entrambi porre i giusti paletti per la crescita dei figli che, a loro volta, riusciranno a comprendere che alcuni divieti sono per il loro bene. Una giornata in famiglia può essere divertente anche con qualche compromesso, senza che sia tutto concesso. Il film scorre piacevolmente, senza portare grandi novità nell’ambito delle commedie, ma assolvendo il compito che si propone di svolgere, ovvero divertire anche i più piccoli e creare un’ora mezza di spensierata visione per tutta la famiglia.

Jasmine Laudato