HIGHLIGHTS Recensioni

“Lilli e il vagabondo”. Dopo “Il re leone” un altro classico Disney diventa live action

La Disney è ormai diventata maestra nel riprodurre digitalmente animali fotorealistici, ma in “Lilli e il Vagabondo” – disponibile, in esclusiva, sulla nuova piattaforma Disney+ dal 24 – la tecnologia digitale è stata utilizzata solo in parte. Per i ruoli dei protagonisti infatti sono stati scelti due cani veri, selezionati durante un casting speciale. Il ruolo di Lilli è stato interpretato da Rose, un american cocker spaniel, mentre per Biagio il ruolo è stato assegnato a Monte, un meticcio schnauzer-pastore.
Lilli è la cucciola di una raffinata famiglia aristocratica, pettinata, coccolata e protetta dai padroni. Alla nascita della prima figlia della coppia, Lilli si scopre non più al centro dell’amore dei propri padroni, e questo la renderà insicura e spaventata. Grazie all’incontro casuale con il vagabondo Biagio, la dolce cagnolina scoprirà le bellezze della strada, ma nulla, per lei, competerà con il calore della sua casa.
Il rifacimento del classico Disney del 1955, “Lilli e il Vagabondo”, trascina lo spettatore nel mondo raffinato e di classe che contraddistingue il lungometraggio da cui è tratto, e lo fa rimanendo fedele quanto più possibile al cartone animato, con dei piccoli accorgimenti narrativi come la trasformazione dello Scottish Terrier Whisky in Jacqueline e la scelta di non utilizzare dei gatti siamesi per il ruolo dei perfidi Si e Am.
La narrazione risulta fluida e lineare per tutta la prima metà del film, anche grazie ad un’impeccabile fotografia, una scelta delle location perfetta e costumi in linea con lo stile del classico d’animazione. Dopo la prima impressione estremamente positiva, tuttavia, si inizia a notare un rallentamento nella sceneggiatura, perdendo, in alcuni momenti, il giusto pathos, e riconquistando il ritmo soltanto nel finale con la celebre scena della medaglietta di Biagio.
È degna di nota la bravura degli attori a quattro zampe, in particolare Lilli e Biagio, nella ricostruzione dell’amatissima e famosissima scena “Bella Notte”, con l’iconico piatto di spaghetti con le polpette, che farà luccicare gli occhi a tutti gli appassionati Disney.
“Lilli e il Vagabondo” di Charlie Bean è comunque una piacevolissima rivisitazione del classico animato del 1955, che porterà grandi e piccini a commuoversi davanti allo schermo. Nel cast Tessa Thompson, Thomas Mann, Justin Theroux, Ashley Jensen e Janelle Monàe.

Flavia Arcangeli

Condividi quest'articolo