Non ci sono Product, Price e Promotion/Place: le classiche tre P del Marketing. E nemmeno la fredda sintesi di un report aziendale. Ma una splendida fotografia che con colori pastellati e caldi, curati da Maurizio Sala, mostra l’amore secondo Lorenzo Moretti, giovane responsabile marketing.

Tratto dall’omonimo romanzo di Marco Tregioli, il rapporto del protagonista con il gentil sesso è raccontato in modo semplice. Lorenzo, il cui cognome è Moretti, è “morettianamente” uno splendido quarantenne e il riferimento a “Caro Dario” di Nanni Moretti non si ferma qui.

Come il regista che gira sulla vespa per i quartieri di Roma alla scoperta del suo Io, anche Lorenzo compie un viaggio introspettivo che lo riporta nel suo paese natale, tra i vicoli di Taranto. Ne esce un bel quadro del mondo maschile: onirico e delicato. Lungi dall’essere freddo, sintetico e pianificato, l’amore per questo giovane e affascinante quarantenne è ancora romantico, ma sempre pieno di paure.

L’opera prima di Piermaria Cecchini, pur basandosi su dialoghi eccessivamente semplici e su riflessioni spicciole, è comunque ben riuscita. È un racconto delicato e circolare che si apre e si chiude con il ballo liberatorio e spirituale della taranta.

“Il film”, come sottolinea il regista, “nasce con il chiaro intento di raccontare il rapporto tra il protagonista e il complicato mondo dei sentimenti. La storia è un fantastico percorso”. Un percorso per un “target” di splendidi quarantenni.

Alessandra Alfonsi